Microrganismi

I prodotti a base di microrganismi contengono organismi viventi con specifiche proprietà biologiche. Il loro utilizzo è ormai consolidato, ed è cresciuto molto grazie alle recenti innovazioni industriali. Oggi i prodotti a base di microrganismi in molti casi sono in grado di sostituire gli equivalenti “convenzionali”, e sono molto utili per risolvere i problemi legati alle resistenze e alle residualità. Inoltre consentono di controllare ad ampio raggio diverse problematiche di campo: è largamente dimostrata la loro efficacia nel controllo sia di funghi patogeni che di insetti dannosi.

I prodotti a base di microrganismi comprendono:

  • Funghi, tra cui lieviti
  • Batteri
  • Virus

Hanno differenti meccanismi di azione:

  • Attività data dalle tossine
  • Sviluppo e crescita nella specie bersaglio
  • Stimolo di reazioni endogene nella pianta
  • Creazione di un ambiente fortemente sfavorevole al patogeno
  • Competizione fisica e biochimica
  • Produzione di metaboliti che inibiscono i patogeni

Grazie alla grande varietà di microrganismi utilizzati come mezzi di bioprotezione, è possibile controllare patogeni fungini, virosi, e insetti dannosi. Gli esempi più noti ed efficaci sono:

  • Bacillus Thuringiensis, attivo contro diverse specie di lepidotteri
  • Trichoderma, per la protezione della vite da malattie del tronco e per la protezione di varie orticole da malattie del suolo
  • Bauveria Bassiana, fungo per il controllo di acari ed aleurodidi
  • Cerevisane, COS-OGA, con azione elicitoria a induzione di resistenza per le malattie fungine
  • Bacillus amyloliquefaciens, Aureobasidium pullulans, Pythium oligandrum, Ampelomyces quisqualis, per la biocompetizione nei confronti delle malattie fungine

Le altre categorie del biocontrollo

MACRORGANISMI
SOSTANZE NATURALI
SEMIOCHIMICI