grapes-1

IBMA Italia: bene Patuanelli su protezione delle piante e sostenibilità

(Adnkronos/Labitalia) Roma 26 marzo 2021: “Il 2021 sarà nuovamente l’anno della protezione delle piante e IBMAItalia, Associazione che riunisce le aziende dei mezzi tecnici del biocontrollo (International Biocontrol Manufacturers’ Association), si affianca alle dichiarazioni del Ministro delle Politiche Agricole, Stefano Patuanelli, per rafforzare il messaggio di un’agricoltura sempre più sostenibile ed ecocompatibile”.

Lo afferma, in una nota, il Presidente dell’Associazione che raccoglie le aziende dei mezzi tecnici del biocontrollo, Giacomo De Maio, commentando le parole di Patuanelli sulla protezione delle piante. Manifestando pieno supporto alla iniziativa del Ministro, il Presidente di IBMA Italia offre ”piena collaborazione alle strutture tecniche ministeriali ed associative del comparto agricolo, mettendo a disposizione tutta l’esperienza e la visione dell’Associazione che, da sempre, contribuisce alla conversione del settore agricolo, orientandolo verso l’impiego di mezzi di bio-protezione basati su sostanze naturali, semiochimici, micro e macro-organismi, come il lancio di insetti utili per contenere quelli dannosi”.

Per De Maio il piano di supporto di IBMA Italia al comparto è chiaro: ”Stiamo lavorando per generare un modello di gestione delle produzioni agricole e delle emergenze fitosanitarie, cercando di azzerare gli input di natura chimica e sostituendoli con sostanze di origine naturale, attraverso la continua ricerca e sviluppo di formulati a basso o bassissimo impatto, con l’intento di generare un’agricoltura a rischio zero”. IBMA Italia, quindi, ”punta ad una collaborazione organica con tutti i player del settore, mettendo sempre al centro l’imprenditore agricolo ed il consumatore”.

“Per fare questo – spiega De Maio – i nostri progetti necessitano del supporto dei Sindacati agricoli come interfaccia della formazione agli agricoltori e dei Servizi Fitosanitari come expertise del territorio e strumento di vigilanza. In questo contesto sarà soprattutto importante il contributo della politica, che già sta esprimendo un orientamento in tal senso e che dovrà concretizzarsi nei progetti futuri di vera transizione ecologica, che – conclude De Maio – dall’agricoltura deve partire”.

Share this post

Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su pinterest
Condividi su email